La caricatura di laurea: tutto quello che c’è da sapere

In questo articolo ti spiegherò cos’è una caricatura e come crearne una per la festa di laurea.

Che cos’è una Caricatura?

La caricatura è una forma di ritratto, umoristico o satirico, caratterizzata dal fatto che il viso o il corpo viene volutamente alterato caricandone (da qui il termine “caricatura”) alcuni tratti caratteristici.

Di solito si tende esagerare uno o più particolari caratteristici del soggetto (ad esempio il naso, la bocca o altro). Queste esagerazioni saranno l’elemento umoristico del ritratto.

Se cerchi un approfondimento dettagliato sulla caricatura, dalla storia alla sua espressione sociale e politica puoi leggere la tesi di laurea messa a disposizione gratuitamente da Mauro De Candia (link diretto per il download).

Cos’è la Caricatura di Laurea?

La caricatura di laurea è una forma di ritratto umoristico che rappresenta il neo dottore in chiave satirica e divertente.


In genere, questo tipo di caricatura è arricchita con tutti gli elementi che caratterizzano la persona: abbigliamento, oggetti particolari, accessori e riferimenti sessuali.


La caricatura di laurea può essere regalata al neo dottore singolarmente, ma è ormai consuetudine inserirla nel papiro di laurea per rendere la festa di laurea unica.

Quali sono gli elementi essenziali di una Caricatura di Laurea?

Generalmente, una caricatura di laurea deve avere 3 elementi essenziali:

  1. Somiglianza: questo è il requisito più importante. Se guardando la caricatura non si capisce chi è il soggetto ritratto allora non siamo dinanzi ad una caricatura fatta bene.
  2. Esagerazioni: nelle caricature di laurea la storpiatura del soggetto deve esserci, ma non deve essere troppo esagerata. Ad esempio, una persona con un naso pronunciato verrà rappresentata con un naso leggermente esagerato. La caricatura di laurea deve essere una via di mezzo tra un ritratto e una caricatura.
  3. Accessori: la somiglianza e le esagerazioni da sole non bastano a fare una caricatura di laurea. Il caricaturista deve raccontare allo spettatore qualcosa in più sul soggetto che sta ritraendo. Magari aggiungendo tutti quegli elementi che caratterizzano la persona, come riferimenti sessuali o della squadra del cuore, oggetti particolari o situazioni particolari vissute con gli amici dell’università.

In sintesi, possiamo dire che una buona caricatura deve somigliare alla persona ritratta, deve avere delle lievi esagerazioni che rimarcano alcuni suoi aspetti fisionomici e racconti, al tempo stesso, la vita del laureato.

Nonostante l’aspetto goliardico delle feste di laurea, infatti, ogni caricatura è da considerarsi come una piccola opera d’arte.

La caricatura e il papiro di laurea

Il disegno di laurea è l’elemento centrale del papiro (se non sai cos’è un papiro di laurea ti invito ad approfondire la tematica su Papirata: sito specializzato nell’impaginazione online del papiro).

La caricatura viene posizionata nel centro del papiro e il neo dottore viene rappresentato in pose ridicole e comiche. Come già detto, i soggetti rappresentati sono spesso circondati da oggetti che hanno a che fare con aspetti della loro personalità. Oppure legati a vicende imbarazzanti che sono accadute. Immancabili sono i riferimenti alla vita universitaria o al corso di studi frequentato.

Caricaturisti

Se non sei un bravo disegnatore e decidi di rivolgerti a un professionista puoi fare riferimento ai caricaturisti di papirata.

Nella lista proposta, ce ne sono alcuni che sono tra i più bravi in Italia. Ad esempio, molto conosciuto è Valentino Villanova con il suo stile unico e incofondibile.

I principali disegnatori di caricature di laurea provengono proprio dal Veneto (dove è nata la tradizione del papiro). Ovviamente nella lista troviamo diversi caricaturisti di Padova.