Testo e rime del Papiro di Laurea

Tags: ringraziamenti papiro di laurea, esempi di testo, spunti frasi per papiro, frasi divertenti



Università degli studi di Padova

Facoltà di Scienze Politiche,Giuridiche e Studi Internazionali

Scienze politiche, studi internazionali,
governo delle amministrazioni

è dottore in

FRASI CELEBRI

SI RINGRAZIANO

IL PICCOLO DARIO

"Darius VULT!"
"Mi sono fatto male!"
"Non so cosa fare"
"Sono senza soldi"
"Ho delle belle caviglie"
"Sono carina"

Fernando e la Rita, Tua sorella e parenti tutti, La Roby,
gli Amici ed i compagni di Ludosport, Palpatine, Hello Kitty, Masha,
L'U.R.S.S., il Voltaren, il tuo Meccanico (molto), la fidanzata Rakshasa,
i tentacoli, i Lancer e Sir Merendina, il Balsamo

Se un tempo sei stato normale ciò resta un mistero,
questo perchè ormai è fin troppo vero
che i pochi neuroni sani la spugna hanno deciso di gettare
il giorno in cui tu dal tavolo ti sei voluto tuffare
e così la tua testa di colpo il pavimento ha potuto incontrare.
La sera stessa al pronto soccorso esclamò il dottore:
“Signora, metta un elmetto a questo attentatore!”
Ma il saggio consiglio del tutto inutile si è rivelato
e tu a provare a rischiare la vita hai spavaldamente continuato.
Tanto grande era la loro disperazione,
che in montagna i tuoi decisero di legarti con un cordone.
“Non sia mai che l’esperienza voglia riprovare
e nel burrone lui tenti di volare!”
“Ma lasciatelo fare” diceva la sorella,
costretta a trascorrere carnevali in ospedale, poverella!
(bevi per la povera Irene e spiega!)
Una volta cresciuto, la mattina di dormire
non ne avevi proprio l’intenzione/
e Fernando e la RIta alle 5 tiravi giù dal letto per fare colazione/.
Non sceglievi mai un giorno qualunque per fare le levatacce
e le domeniche mattine facevi le boccacce.
Per fortuna che da piccolo non facevi altro che dormire!/
Perché ora, disgraziato, a letto
non ti sarà più concesso di poltrire!/


DARIO IL SITH

DARIO E L’ALCOOL

SE NE SBATTONO

Con l’alcool
hai sempre avuto un rapporto altalenante/
e in un paio di occasioni
è stato davvero umiliante./


Tanto tempo fa... in una galassia vicina vicina... (purtroppo!)

Nella venuta del primo nascituro dell’anno nuovo ci fu un intoppo,
rispettare le scadenze ti pareva già troppo.
Nel ‘91 hai preferito restare,
ed i tuoi genitori sei riuscito a fregare. (Tachemo ben!)



DARIO E LA STORIA

A Mestre un clan hai lungamente bramato,
ma il destino ti ha brutalmente inculato.
Allorchè due figuri, dopo averti giurato eterna devozione,
ti mollarono in panne lasciandoti in eredità Simone
(bevi in onore di Simone!)
Nella pugna dei tornei non ti sei mai risparmiato
e più volte i pavimenti degli Accademici hai spolverato,
fino a che Nebula, stanco di doverti medicare,
“Dario” ha urlato “non farti ammazzare!”
La burocrazia, si sa,
non è proprio la tua specialità.
Moduli e richieste passavi le ore a contemplare,
fino a che, sconfitto, cliccavi inoltra: “Alby, Reby, ci sarebbero questi da compilare”.

Cresciuto un altro po' hai scoperto che le spade laser non le dovevi solo immaginare
e a fare il Sith ti sei messo addirittura ad insegnare.
Anche con i fanciulli sei un bravo istruttore,
per questo al Grest ti avevano scambiato per un animatore.
E fu così che il Dario Chiericato
divenne pure un entomologo improvvisato:
“Maestro, ho trovato un insetto giallo e marrone”
“Giocaci pure, bambino. Quello è il tuo amico calabrone!”


Hai una grande passione per la guerra e per la storia.
Tutte le grandi battaglie conosci a memoria.
Di prima e seconda guerra mondiale sai tutti i dettagli,
tutte le azzecchi e manco una la sbagli.
Avresti adorato guidare un carro armato,
ma, ahimé, è ormai un mezzo superato.
Forse saresti stato coraggioso
contro l'austriaco conquistatore,/
ma abbiamo qualche dubbio
sulla tua soglia di dolore./



Le distanze di sicurezza, Trenitalia, la SITA, i paesi dell'est Europa
(la Polonia conquistatela DA SOLO!),
il drago verde che ti ha mangiato, Artoria, Gilgacoso e i compagni di Fate,
le miniature, la Forza, Mr Darcy, l'Orso, la Mediaworld, il sassofono, Analisi I e il Diritto

"...No!"


Nonostante volessi essere un retto istruttore,
non sei riuscito a resistere al richiamo dell'amore.
Per mesi hai assillato i tuoi amici alla ricerca di consigli
e loro ti hanno detto: “Dovete cedere alla forza e darci dentro come conigli”
(Dario, saluta Roberta!)



Nonostante la massima carica che tu rivesti,
il titolo di specialista al tuo allievo ancora tu contesti!
(Bevi, preside sfigato!)



Ad un capodanno i tuoi limiti hai voluto testare
e la serata hai trascorso in bagno a vomitare.
Con la balla triste non riuscivi a frenare i lacrimoni
e alla Mandy hai decisamente svangato i coglioni.
(Disonore su di te! DIsonore sulla tua mucca!)
Ma il fatto più eclatante ora lo devi decantare./
Perchè quella notte in bagno
ti sei dovuto fisiologicamente riposare?/
(Bevi fisiologicamente e spiega!)

Ti lamenti sempre per i tanti acciacchi,
peggio di un vecchio che gioca a scacchi.
Aggiungiamo il fatto
che sei anche un gran fifone,/
tant'è che del tuo papà temi l'iniezione./



Non appena con la siringa
Fernando ti ha bucato/
sei corso via col culo di fuori e l'ago piantato./

Pazienza se le ferite da taglio non sai sopportare,
tanto tu puntavi a fare il pilota e volare.
Peccato però che sei pure orbo come le talpe
e di sicuro il nemico non avresti spedito oltralpe.
Allora ti sei dato al simulatore di volo,
ma sei proprio negato e ti sei sfracellato al suolo.

Questo travaglio finalmente si è concluso
e noi adesso, com'è uso, ti cantiamo con grande ardore :
DOTTORE DOTTORE...

Ritorna alla lista dei papiri

Programma per impaginare il papiro


Papiro di laurea con 25 paragrafi di testo