Testo e rime del Papiro di Laurea

Tags: ringraziamenti papiro di laurea, esempi di testo, spunti frasi per papiro, frasi divertenti



Università Ca' Foscari di Venezia

è Dottore in Chimica e tecnologie sostenibili

Oggi si festeggia Turi il principino (o Gazzettino),
dottore in Chimica, erba e vino.
Oggi raggiunge un traguardo importante
il nostro ben noto lestofante.
Quindi è con calore che annunciamo
la leggenda di Andrea Turino, il fallito Noventano. (bevi schifoso)
26 anni orsono sei nato il primo dell’anno
da subito per la tua famiglia sei stato un malanno
i tuoi esclamarono con gran stupore,
“è venuto fuori di colore!” (bevi Tunisino)
Crescevi come una bestia scassa-minchia,
tra Germano che ti frusta e la povera Cinzia. (Simo Saluta)
Ma nessuno è mai riuscito a domarti
tranne Maria Giulia che non faceva altro che maltrattarti. (Rizzi Saluta)
Crescendo in questo ambiente ostile,
Solo oggi forse riesci a fiorire
Ma non montarti la testa
Questo è solo l'inizio, stiamo per farti la festa.


Sin dall'asilo ti credevi Nesta
Ma hai sempre fatto cagare e la realtà ti ha fatto abbassare la cresta.
Giocando in casa hai rotto un vaso di valore
Allora in taverna ti sei trasferito per il terrore.
Lì sotto mille sfide hai fatto con Simoncini,
tra scivolate e goal, ma quanto male ai mignolini.
Dietro il campo della chiesa ad una porta sola,
le tue prime bestemmie in faccia alla suora.
Così la tua carriera è finita ancor prima di cominciare
E con ciuccio al Beta sei finito a giocare.
Intanto cominciavi a provare con lo studio,
Tanto che alle medie, le cattedre spaccavi con il culo (spiega)
Nel frattempo a fare il bulletto hai cominciato,
rubando le carte dei pokémon al bambino ritardato (merda)
Al tempo già ti credevi un re,
ma le prendevi pure da Maccalé. (Bevi per Maccalè)
I tentativi di studio ricominciarono a stento,
Ma hai trovato il lato oscuro e ci sei caduto dentro
Sappiamo tutti quanto ti aggradava fumare
E a Padre Kolbe e Iris si cominciava a bazzicare
Con le sfide a Pes con Gigi e a Fifa con Simo sei cresciuto,
non ne vincevi una manco con l’arbitro cornuto.
E se per caso vincevi,
i tuoi compari ti aravano di brutto, quindi bevi.
L'ignoranza crebbe a dismisura,
Ma in quegli anni spensierati di nulla avevi paura,
Tra Tedesche, Skate, Alcol e Canne
A Tua madre ne hai fatte passare a valanghe (Rizzi e Simo salutano).
Con un calcio dalla Santini ti hanno cacciato
e con uno schiaffo al Cornaro sei arrivato.
Sull’autobus per andare a scuola
Volevi che ti facessero la ola,
ma rompevi solo il cazzo a tutti
coi tuoi freestyle che parevano rutti.
Al tempo ti credevi il più figo del Cornaro,
ma eri soltanto un piccolo luamaro,
il tuo capello lungo con massimo orgoglio sfoggiavi,
ma un timido baffo da sorcio gli accompagnavi.
Quando andavi dal parrucchiere era tragedia greca ogni volta,
per 1 settimana tenevi il cappuccio sulla chioma non più tanto folta.
I tuoi disastri scolastici è meglio che non vengano detti,
però ora puoi finalmente mandare a cagare Maistro e la Redetti! (BEVI)




















Poi per l'Australia hai deciso di andare per curiosità
Per quasi un anno sei stato una nullità
Senza carte ne abilità,
Hai fallito pure qua
con Casu un altro inconcludente
siete tornati senza più niente.
Arrivati a Sidney pieni di speranza,
dopo 3 giorni ha prevalso la fattanza
hai dovuto imparare la nuova unità di misura,
per comprare ad once la tua miracolosa cura.
Da subito si è visto il tuo andazzo,
del corso di inglese non hai capito un cazzo (spiega il pre-intermediate).
La routine era lavoro, lavoro e alla sera un cannone,
poi, a Bondi hai trovato una nuova passione.
Con il surf sempre di più ti sei dilettato,
ma facevi talmente schifo che pure gli squali ti hanno ripudiato.
Alle farm ti sei improvvisato agricoltore,
in rubare consisteva il tuo onore.
Colti direttamente dai vaccini escrementi,
quei funghi ti hanno dato 6 ore stupefacenti.
Da Casu per 1 settimana ti sei dovuto separare,
ma con una monovolume da rumeni ti ha visto tornare.
Un pacco di erba, arance e banane: eri pronto a partire,
Jayden la fame ti ha insegnato a lenire.
La ragione di questo on the road rimane ignota,
è stato proprio il tuo anno da idiota. (racconta i tuoi peggio ricordi)
Con l’esperienza acquisita nei momenti sopra citati
Con la crew dei fratelli a Tonezza siamo approdati.
Carichi di vino, cibo e tanta marijuana da far paura,
la scalinata per il paradiso non era più così dura.
Cartine filtri accendini erano i tuoi attrezzi,
che usavi per far finire tutti a pezzi.
Ma dopo aver creato il generale marasma,
finivi steso, affaticato pure dall’asma.
Il tuo colorito olivastro a una certa diventava verde,
e ai tuoi amici stronzi dicevi: “bevete merde” (brindisi a Tonezza)
Così la bozza di aceto offerta da Paolone
ci ha spediti nel bosco in piena esaltazione
E dopo qualche gotto è ritornata in mente la frase propizia
“non steve imbriagare”, capirai che notizia! (Bevi per Paolone)






A Barcellona coi fratelli sei volato ancora una volta,
e l’unico pensiero, prima di partire, era prenderti l’ennesima storta.
“Qui l’erba è legale!” hai pensato,
e nel primo club ti sei immediatamente avventurato.
Ma gagliardo dopo il primo acquisto
dalla Guardia Costiera sei stato immediatamente visto
Perquisa nello zaino, “ma dove l’avete presa?”
“L’ho presa da un negro in spiaggia” ma chi cazzo ti credeva! (SPIEGA)
Dopo i primi giorni di estrema fattanza a danno dei polmoni,
una mattina da vero leader hai esclamato:” oggi NON si fuma, coglioni!”
ma il tuo malefico piano segreto era già in attuazione,
e dopo una giornata di sobrietà hai creato la situazione:
con sei grammi d’erba più che un cannone pareva un mortaio,
ed è così che hai appicciato della vacanza il più grande guaio.
(ricorda almeno 2 qualità di erba presenti)



Al fluo party lavoravi come security
Tutta la sera a placare gli stupidi;
ma ad una certa hai mollato tutto
e dopo mezz’ora eri proprio distrutto.
Dopo qualche porra fumata e una rissa molesta,
hai deciso che era meglio finire di fare festa.
Volevi trovare qualche tipella procace,
ma steso in macchina di Scarci hai trovato la pace.
Alle 4 ti sei alzato come uno zombi dalla tomba,
gli occhi di fuoco e la testa che rimbomba.
Muto e SCALZO ad un camper ti sei avvicinato con la vescica piena
e per 2 minuti buoni sui tuoi piedi hai fatto un lago...dio can che scena.
4 ore dopo alle volte di Enego siamo partiti,
con la Opel Corsa scassata e noi ancora finiti.
Ma da quel ponte una grande emozione hai provato,
3…2…1… e con gli ACDC in sottofondo ti sei lanciato;
150 metri di salto nel vuoto verso una fine rocambolesca,
per fortuna è finito tutto con una cicca e una birra fresca. (BEVI)

A Londra con Simo siamo stati a capodanno,
ma di certo anche qui non poteva mancare piu di qualche danno.
Siamo grandi abbastanza per uscire senza genitori,
ma a Regent’s Park non hai fatto di meglio che infangarti i pantaloni.
Eravamo giovani e senza pensieri
Cosi finiti i fuochi siamo scesi nei quartieri.
Alla fine, come al solito, con il Gin hai esagerato
E sulle scarpe di Germano ti sei sboccato.
L’epilogo era quello piu atteso,
in nessun locale facevano entrare uno cosi leso.
Il rientro a casa è stato davvero un compito ardito,
Eravamo dispersi e Simo non ti ha abbandonato da vero Amico (bevi per Simo).




FRASI CELEBRI

“QUANDO TORNO A CASA CHE COSA DICO A MIA MADRE, CHE MI SONO DIVERTITO?!
QUESTO NON è DIVERTIRSI, CAZZO!!”
MI PRUDONO LE MANI
DIO CAN RIZZI
BOIAAAAZ





RINGRAZIAMENTI

Ringrazia la Cinzia, Germano, la Maria Giulia, la nonna, tutta la famiglia
Turino, i tuoi fratelli noventani: Rizzi, Casu, Simo, Gigi, Ranga, Scarci.
Tutte le persone che ti vogliono bene (ma in realtà ti odiano): Mary, Ludo,
Alice, Giulia, Martina, Gio, Alvise, Alberto.
Alle tue carissime compagne di avventure scolastiche: Chiara & Bea.
A tutti quelli che ti hanno accompagnato nel percorso della tua vita fin qui.

CE L'HAI FATTA: DOTTORE DOTTORE...

Ritorna alla lista dei papiri

Programma per impaginare il papiro


Papiro di laurea con 12 paragrafi di testo