Testo e rime del Papiro di Laurea

Tags: ringraziamenti papiro di laurea, esempi di testo, spunti frasi per papiro, frasi divertenti



WIND TIM VODAFONE O TRE
il telefono non ha mai fatto per te
distrutto miliardi di dispositivo
e si tornava prontamente ai tempi dei primitivi
scommettiamo che se anche avessi un piccione per i messaggi
esploderebbe appena lo ingaggi
infiammato dal beat ma troppo scarso per parlarci sopra
a Venezia l'ultima figata e poi pigliati un cazzo di nokia
un tuffetto nel canale, giù il telefono
lo stronzo e il suo morale

Siamo tutti qui per celebrare
tutte le cappella che da anni continui a fare
da bambino eri già un gran mangione
candele, yogurt coi funghi e schitti di piccione
21 anni fa sembravi un angioletto
ma piano piano hai mostrato il tuo difetto
lo sport si sa non fa per te
ma il papà ti portava alle gare di karate
già male avevi cominciato
quando col kimono nella turca sei cascato
“terminator” la mamma ti chiamava
te correvi di qua e di la mentre imprecava
piano piano sei cresciuTTo (non molto)
e sei diventato un prosciutto


Cucinare è diventata la tua passione
quanto quella per il cannone (racconta un aneddoto)
in cucina ti diverti a spadellare
messicano, cinese, giapponese
tutto il mondo ti piace assaggiare
per questo esci spesso a cena
ma il tuo portafoglio fa sempre pena (racconta le tue fughe)...
In cucina talento nato
grazie per il calamaro greco da conato
almeno il fuoco l' hai acceso
ma la griglia cadde lo stesso, LESO!
in cucina hai imparato l'arte del distruggere
bicchieri, piatti, posate con te non fanno ruggine.
Oltre a mangiare ti piace anche bere
già alle medie hai scoperto il tuo mestiere
innumerevoli sono le volte dove hai esagerato
ma vogliamo ricordare in una tartaruga ti sei trasformato (racconta)


Un giorno poi (purtroppo) ti sei patentato
e li ti sei davvero rovinato
con te i meccanici hanno festeggiato
un “paio” di macchine infatti hai massacrato
regalatoti quello straccio di foglio rosa
e già ti credevi il miglior pilota
eppure a ben guardare
persino la coordinazione mano-occhio
ti veniva a mancare
scooter prestato e in men che non si dica
contro il tuo garage ti sei schiantato
di equilibrio non se ne parla neanche come passeggero
sei capo stipite del culo nero
dalle due alle quattro più sfigato di quando ti attraversa il gatto
ad ogni danno davi la colpa all'auto o al bagnato
ma la verità è che sei un ritardato
ma tranquillo ti si vuole bene facile
anche se sei grasso, maldestro e disabile
cheme sei un terremoto


Prima esperienza in sala dal Gimmi
meglio starsene rinchiuso in sala bimbi
tanti catering tante ore e pochi schei
ti sei vendicato con un carrello di piatti facendo skate
una capricciosa contro un vetro
ma quella volta non eri ebro
pure ai matrimoni sei finito a far cazzate
quando con le torte sulle tavole non ci sono mai arrivate...
Al socio tante buone idee e nessuno a cui frega un cazzo
ambiente oppressivo per un così vispo ragazzo
saresti stato anche credibile
se il quantitativo delle tue stronzate dette o fatte
non fosse stato credibile
all' i scream sei arrivato
e con un “ciao caRi cosa vi porto?” ti sei presentato
sembravi proprio un ragazzo per bene
ma ben presto abbiamo capito che doveva esserci un problema
con qualche tuo gene
dello shaker sei proprio il MAESTRO
ma il piu delle volte sei un ragazzo maldestro
le tazzine la tua passione sono sempre state
ma quando le rompi è sfiga a palate
l' aperigelateria un giorno hai contattato
dicendo : ho rotto un tergicristallo, sono proprio sfigato
l' italiano coRRetto ti sei messo in testa di parlare
ma ricordati che sei veneto, dove cazzo vuoi andare?!
Alla Vale Vero la dieta hai sempre promesso
ma ogni occasione è buona per sfondarti come un cesso
pizza kebab ti piace gustare
ma a casa hai sempre l' insalata pronta da buttare
anche la tua titolare si aspettava una persona curata
ma ogni volta arrivi a lavoro con qualche maglietta bucata
(SPERIAMO ALMENO CHE FOSSE LAVATA)
complimenti a parte
dobbiamo ammettere che sei proprio un opera d' arte
da tutti ti sei subito fatto amare
e forse qualcuno una botta te la sempre voluta dare (Jeremy)
ora troppo tempo non ti vogliamo rubare
the eagle e gli aquilotti ti stanno sempre ad aspettare
ascolta il richiamo, e a proposito
sai chi ti voleva salutare??

Un pensiero dalla mamma...

Sei nato piccolo
ma tanto carino,
non mangiavi niente
ma dopo ti sei rifatto infinitamente.

Adrenalina a mille!
Dormire un'intera notte era impossibile!
I tuoi cambi d'abito erano la tua passione:
“SON FIGO, SON BELLO,
SON DAVIDE CHEMELLO!!!”

Arriva la scuola
leader informatissimo su tutto,
il leccaculo delle maestre.
Scrivevi, disegnavi, cantavi, parlavi
ascoltavi, giocavi, costruivi
tutto in contemporanea.. aiuto!
gli insegnanti dicevano:
“è un bambino iperattivo”
io dicevo: “un piccolo terminator”
L'incubo di Nicola!!
Tutti i pericoli erano alla tua portata.

E' arrivata l'adolescenza
altro capitolo incontenibile...
feste, festone in via Caussa
non mancavano.

Le tragiche superiori!
Le imposizioni, gli orari
e le frequenze non erano per te...
troppo bello alzarsi a mezzogiorno!
Quindi meglio lavorare di notte
e dormire di giorno!
e così fu..

Arriva la sospirata patente, aiuto!
Il terminator torna alla carica...
credi di avere ancora le macchinine
giocattolo da distruggere!!!
per non essere diverso dal fratello
hai voluto eguagliare
la cronologia automobilistica
logicamente in modo più spettacolare
mettendo in gioco la tua vita,
ma anche qua non hai voluto
essere uno dei tanti...
e con tanta forza hai continuato a sognare
un vincitore è colui che sogna!
La tua vita non è più la stessa
hai lottato per non abbandonarla,
quindi ti auguro che continuerai a sognare
dopo aver perdonato tante guerre
questa non te l'avrei mai perdonata!
Con il papà ti ho dato la vita
e non ti avrei mai
perdonato di togliertela.
Quindi grazie di esistere
e ricorda sempre...
che per volere bene chi ami
devi tenere pulito te stesso
un bacione grande...

“se non leggo sto male” “ho le ossa grosse”
“sono io che sbaglio a pensare che gli altri la pensino come me”
“le donne non cagano” “non voglio diventi un puttanaio” “un po' di rispetto”
“è finita la scuola” “hey bro!” “adesso non è il momento” “mi sono appena svegliato”
“ma vah... sciolta... vecchioooo” “facciamo un pettino” “mamma metti su un pastino”
“ Vado a prelevare in FriuladRia” “Sorry, i'm searching for vatos” “sono senza soldi”
“dammi due tiri...” “stasera non ci sbronziamo” “ho perso il bancomat” “cosa mangio stasera?”



WIND TIM VODAFONE O TRE
il telefono non ha mai fatto per te
distrutto miliardi di dispositivo
e si tornava prontamente ai tempi dei primitivi
scommettiamo che se anche avessi un piccione per i messaggi
esploderebbe appena lo ingaggi
infiammato dal beat ma troppo scarso per parlarci sopra
a Venezia l'ultima figata e poi pigliati un cazzo di nokia
un tuffetto nel canale, giù il telefono
lo stronzo e il suo morale

ODE ALL'ERRE MOSCIA 2.0
“un ramarro trotorrella nell'erba terrorizzando altri ramarri verdi correndo,
arrapato attraverso l'eremo rampanti, se non fosse che l'erba non cresce se i ramarri
non la irrorerebbero con dell'urina marrone.
Alla sera guardando un film horror, i ramarri terrorizzati
da un troll nero corrono restando fermi ritraendo le rane dal rastrello...
orrore orrore!!!... Accorrono le tigri (contro tigre)
e una rara renna nera sul fruire della sera.
Sei ti quel barbaro barbiere che barbaramente
barbasti la barba al quel povero barbaro barbone?”

Ritorna alla lista dei papiri

Programma per impaginare il papiro


Papiro di laurea con 10 paragrafi di testo