Papiro: testo, rime e ringraziamenti

Ringraziamenti di laurea, testo del papiro, esempi di frasi in rima, frasi divertenti.
Codice: 415232144



Il 16 giugno è nata una fanciulla
A cui è stato scritto Ginevra sulla culla,
Correva l’anno 1994,
e alla mamma Cristiana un pancione è spuntato tutto d’un tratto.

Certo non bella al tempo, ma con disinvoltura
ti misi una parrucca per acconciatura.
Bianca di incarnato ed esile di postura
del phard e del sedere hai fatto un’arma sicura!

Fai finta di essere dolce ma dietro le moine
si cela un panzer russo che non accetta manfrine.
“Quello che devi fare vedi di farlo bene
e non farmi alzare che proprio non mi viene.”

Ale e Sara le hai conosciute in prima al Dante
Con Cande, Fiore e Tam avete fondato un gruppetto stravagante,
"Pink lady" vi facevate chiamare
ed un giorno alla settimana una maglietta rosa dovevate indossare. (INDOSSA qualcosa di ROSA)

L'anno dopo, ahimè, a Milano ti sei trasferita
Lì, chiedendoti se volevi una "cicca", ti hanno stupita:
Non potevi neanche immaginare
Si trattasse solo di una gomma da masticare.

Fortunatamente a Trieste sei tornata
Così hai allietato di nuovo la nostra giornata.
Alle medie cinture e maglie Paul Frank amavi sfoggiare,
Eri così alla moda che nemmeno la Ferragni ti avrebbe potuta imitare. (INDOVINA chi tra i tuoi invitati ha voluto copiarti)

Tra verifiche ed interrogazioni le superiori sono volate,
Noi tre siamo diventate sempre più unite ed affiatate!
Bravissima in tutto fuorché in filosofia
Quella materia ti faceva proprio antipatia;
"Reo confessa" Stibelli ti ha apostrofata...
Aveva scoperto che quella verifica l'avevi tutta copiata!!
Non avete fatto pace neanche quando ti sei annunciata,
E lui prontamente ti ha picconata. (BEVI per il 5 post annuncio e per DEFAX)

Allo Sziget con due svedesi ti volevi presentare:
Ma prima un po' di geografia avresti dovuto ripassare...
"Piacere mi chiamo come la vostra capitale"
Stoccolma, avran pensato, che nome originale!

In quinta superiore Dende nella tua vita è entrato
Ma prima di conquistarlo quante camicie hai sudato?
Anche per “merda” lo abbiamo fatto passare,
ora però non vi potete più separare.



Il 16 giugno è nata una fanciulla
A cui è stato scritto Ginevra sulla culla,
Correva l’anno 1994,
e alla mamma Cristiana un pancione è spuntato tutto d’un tratto.

Certo non bella al tempo, ma con disinvoltura
ti misi una parrucca per acconciatura.
Bianca di incarnato ed esile di postura
del phard e del sedere hai fatto un’arma sicura!

Le buone notizie ti danno alla testa...
E l’arrivo di un altro fratello è stato una festa!
Così emozionata per quel pargoletto
Che hai confuso il bidet per il gabinetto! (RACCONTA)

Fai finta di essere dolce ma dietro le moine
si cela un panzer russo che non accetta manfrine.
“Quello che devi fare vedi di farlo bene
e non farmi alzare che proprio non mi viene.”

Ale e Sara le hai conosciute in prima al Dante
Con Cande, Fiore e Tam avete fondato un gruppetto stravagante,
"Pink lady" vi facevate chiamare
ed un giorno alla settimana una maglietta rosa dovevate indossare.
(INDOSSA qualcosa di ROSA)

L'anno dopo, ahimè, a Milano ti sei trasferita
Lì, chiedendoti se volevi una "cicca", ti hanno stupita:
Non potevi neanche immaginare
Si trattasse solo di una gomma da masticare.

Fortunatamente a Trieste sei tornata
Così hai allietato di nuovo la nostra giornata.
Alle medie cinture e maglie Paul Frank amavi sfoggiare,
Eri così alla moda che nemmeno la Ferragni ti avrebbe potuta imitare.
(INDOVINA chi tra i tuoi invitati ha voluto copiarti)

Sei brava con le parole,
ma quando ridi usi anche il corpo a tuo favore.
Tra i campi di calcio si consuma una storia esilarante,
una risata troppo violenta ed un punken scoppiettante.

Con i Pizzul il primo viaggio estivo,
l’Irlanda era pronta al nostro arrivo.
Il bagno in mare era solo un pretesto
Ma a riscaldarci si faceva presto,
Pipì nella muta e via andare,
il giorno dopo la tua speravi di ritrovare.
Ma ci sono altre avventure di quello spessore,
basta pensare ad Emma e allo specchietto retrovisore.
(RACCONTA)

Tra verifiche ed interrogazioni le superiori sono volate,
Noi tre siamo diventate sempre più unite ed affiatate!
Bravissima in tutto fuorché in filosofia
Quella materia ti faceva proprio antipatia;
"Reo confessa" Stibelli ti ha apostrofata...
Aveva scoperto che quella verifica l'avevi tutta copiata!!
Non avete fatto pace neanche quando ti sei annunciata,
E lui prontamente ti ha picconata.
(BEVI per il 5 post annuncio e per DEFAX)

Allo Sziget con due svedesi ti volevi presentare:
Ma prima un po' di geografia avresti dovuto ripassare...
"Piacere mi chiamo come la vostra capitale"
Stoccolma, avran pensato, che nome originale!

Quelli famosi non ti sono mai interessati,
se erano brutti poi venivano proprio tagliati.
Fu così che con fare disinvolto,
Preziosi dalla foto in un colpo hai tolto.

In quinta superiore Dende nella tua vita è entrato
Ma prima di conquistarlo quante camicie hai sudato?
Anche per “merda” lo abbiamo fatto passare,
ora però non vi potete più separare.
Per la maturità hai studiato duramente,
Ma racconta a tutti quanto eri ubriaca qualche sera precedente!

Questa però non è stata la scena più imbarazzante,
Ricordi quando dal bus hai vomitato in testa ad un passante?
Di riprese rapide eri maestra,
Pronta poi per dare il meglio ad ogni festa!
(RACCONTA LA VERITÀ DEL PRE AUSO)

Quell'estate con Ale e Sara, a Barcellona sei volata
E durante il viaggio hai scoperto che per lo spagnolo non eri portata...
Ad un vecchietto seduto su un gradino in cemento
Hai gridato "guapo" rendendolo contento!


Forse anche grazie all’hamburger migliore della tua vita,
Per l’Erasmus hai deciso di diventare spagnola acquisita.
Il coinquilino più strano lo avevi tu,
Tra dipinti, cibi strani e seghini in doccia non te lo scorderai più!
(UN BRINDISI A MEMO)
Hai deciso di finire quest'avventura con una settimana da sballo
E con alcune amiche sei volata in Portogallo.
Peccato che invece di giorni di divertimenti
Ti è toccata una influenza di quelle che ti scuotono i sentimenti
(sarà KEBAB o KARMA?)

Adesso racconta un po’ i tuoi segreti,
Della tua passione per quella famiglia di obsoleti
Che poi altro non è che quella reale:
È forse William il tuo uomo ideale?

Più volte abbiam avuto modo di verificare
Che il dover dare il resto tende a farti agitare,
Se a raccogliere i soldi al bar vieni designata
Tornando al tavolo temi di essere stata fregata!
Vogliamo ora poterti scagionare...
Dimostra che in realtà i conti li sai fare!!! (TEST)

Da quando usi le lenti a contatto
Mettendo in risalto i tuoi occhi da cerbiatto
Sappiamo in anticipo come valuti la serata:
non sia mai che una lente vada sprecata!

Ogni settimana sempre la stessa storia:
tutte già pronte per uscire il sabato a far baldoria,
ma tu alle Ciacole, se verrai, non vuoi farlo sapere fino all’ultima ora!
(BEVI PER TUTTI I PACCHI LANCIATI)
Quando però si tratta di andare a cena fuori,
subito ti tuffi nel cibo che adori!
In ogni caso noi amiche bene ti vogliamo,
e sempre in tuo onore, senza di te, al tavolo brindiamo!
(BRINDA ora con le tue amiche)


Hai un’abilità ineguagliabile:
La tua memoria è formidabile!
Ricordi ogni confidenza
Con estrema efficienza.
Sono mille altre le doti di cui puoi fare vanto,
Ma ti prego lascia stare il canto:
Molte sono le volte in cui ci hai provato,
Ma sempre con uno scarso risultato.
Ricordi quando alle medie alle tue corde vocali hai dato fiato
ed un video dei Tokio Hotel hai registrato?
(RACCONTA della festa della scuola e del karaoke al molo)

Correre ti è sempre piaciuto un casino,
La pensi ancora così dopo aver sbattuto la testa su un gradino?
Una serie di esercizi e dieci secondi di pausa,
avevi le vampate manco fossi in menopausa.
“Ari vedo tutto nero, mi gira la testa”
E giù un pisolino, sembrava l’inizio della siesta;
invece uno scalino ha baciato la tua fronte
e già un’ora dopo eri un rinoceronte.



Da sempre precisa, manifesta un gran dispetto
se per caso sgarra il ritmo cibo-sonno-gabinetto.
Organizzare tutto per lei è da sempre un gran piacere
e per aver ragione, della legge ne ha fatto un mestiere.





Università degli studi di Trieste
DIPARTIMENTO DI SCIENZE GIURIDICHE, DEL LINGUAGGIO
DELL'INTERPRETAZIONE E DELLA TRADUZIONE

Ginevra Petz

è dottoressa in Giurisprudenza