Istruzioni per fare il papiro di laurea

La Caricatura

Certamente i punti più dolenti nel realizzare un papiro sono due:

  • il testo (che bene o male qualcosa si riesce sempre a scrivere se c’è il tempo)
  • la caricatura

Se avete già in gruppo qualche artista… allora il gioco è fatto: se ne occuperà direttamente lui, sia del papiro sia della caricatura.

Alternativamente, per la caricatura abbiamo due soluzioni:

  1. rivolgersi a qualcuno che fa caricature a pagamento a partire da una fotografia e dalla vostra descrizione psicoattitudinale (alternativa a mio parere da scartare perché il papiro è una cosa personale fatta da amici stretti, non da estranei). Per questo vi consiglio i professionisti di Papirata, il modulo di richiesta della caricatura è qui.
  2. aggirate il problema, come?
    Tutto sommato il punto cruciale è solo il volto perché con un po’ d’impegno il fisico riuscirete a disegnarlo, magari prendendo ampio spunto da papiri già realizzati (in realtà si tratta solo di abbozzare una posa, poi si inseriscono i soliti attributi ingigantiti e qualcosa di attinente al neolaureato come sfondo); per il volto invece cercate una fotografia espressiva, ma abbastanza chiara, ne fate una fotocopia bianco/nero ingrandita solo del volto, la ritagliate o la incollate nel foglio finale. I risultati sono molto buoni anche se la realizzazione non è del tutto originale.