La festa di laurea

Festa di laurea

In genere la festa di laurea viene organizzata non troppo lontano dalla facoltà. I neo laureati invitano parenti e amici per celebrare la sospirata laurea in un bar della zona o in un ristorante. Durante il tragitto essi vengono spesso spogliati e coperti di scotch adesivo. I neo laureati quindi sono “costretti” a leggere il proprio “Manifesto di Laurea” nel quale viene descritta la loro vita, i loro comportamenti ed il voto finale che molti vorrebbero fosse 110 e lode. Durante la lettura essi devono bere vino o altri alcolici e subire gli scherzi di laurea degli amici che a volte gettano loro uova e farina. Alla fine di questa celebrazione i ragazzi sono già brilli e pronti per percorrere la strada fino al bar in cui verrà offerto un rinfresco. Durante il tragitto i neo laureati subiscono ancora i lazzi degli amici che intonano una canzone da non ripetere ai bambini: “Dottore, dottore….dottore del buso del cul! Vaffancul vaffancul!”.

In alcune città (es: Venezia, Padova, Verona, Vicenza) gli abitanti conoscono molto bene il rito della festa di laurea e assistono senza scomporsi più di tanto anche se dopo i lanci di uova, farina e quant’altro, la zona interessata risulta imbrattata per alcuni giorni. Qualche gruppetto di amici ben organizzato spesso stende a terra un grande telo per ovviare a questo tipo di problemi; i turisti, invece, si divertono molto nel vedere queste feste di laurea, scattando decine di foto.